MILO DE ANGELIS

Tu dov’eri? Ti aspettavo

In uno stupore giovanile.

Il canto inseguiva la tua gola,

il tuo assoluto andirivieni.

Un sasso precipita

Su tutti gli dei del sorriso, su tutti i versi

Che uno chiama nulla

Se scompari.

Dov’eri? Io ero lì, ero

Nel cortile che fu tutto. Ero lì, inchiodato

A un esistere sparito.

Vanno

Le fughe dei ragazzi verso un luogo

Bianco e feroce.

Milo De Angelis  Quell’andarsene nel buio dei cortili Mondadori 2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...