Thomas Tranströmer

izis 8

Sfere di fuoco

Nei mesi oscuri la mia vita scintillava

solo quando ti amavo.

come la lucciola si accende e si spegne, si accende e si spegne,

-dai bagliori si può seguire il suo cammino

nel buio della notte tra gli ulivi.

Nei mesi oscuri l’anima stava rannicchiata

e senza vita

ma il corpo veniva dritto verso di te.

Il cielo notturno mugghiava.

Furtivi mungevamo il cosmo e siamo sopravvissuti.

traduzione di Maria Cristina Lombardi da “Poesia del silenzio” 2011 Crocetti Editore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...